Hotel a San Leonardo in Passiria

Ampia vista Val Passiria estate
Tourismusverein Passeiertal

Invia ora una richiesta non vincolante e approfitta di tutte le migliori offerte dei nostri hotel

La Val Passiria si estende dal bacino mediterraneo di Merano per 40 km verso settentrione, ed è chiusa a nord da due alti valichi, il Passo Rombo e il Passo Giovo. Si caratterizza per le sue numerose cascate, tra cui spiccano quelle di Stulles, che sono tra le più alte d'Europa: l'acqua scroscia sui massi prima da 112, poi da 230 metri d'altezza.

La Val Passiria si estende dal bacino mediterraneo di Merano per circa 40 km verso settentrione, ed è chiusa a nord da due alti valichi, il Passo Rombo (2.474 m) e il Passo Giovo (2.099 m). Si caratterizza per le sue numerose cascate, tra cui spiccano quelle di Stulles, che sono tra le più alte d'Europa: l'acqua scroscia sui massi prima da 112, poi da 230 metri d'altezza.  La denominazione "Passeier" ebbe origine durante la colonizzazione romancia, e indicava presumibilmente un "prasüra", "pra de sura", cioè un prato di sopra. Oggi, la percentuale di popolazione che parla ancora il romancio nei tre comuni di S. Leonardo, Moso e S. Martino, sfiora a malapena lo 0,1%. Sotto il profilo paesaggistico è molto varia, e si usa distinguerne  una parte alta e una bassa, che rispecchiano due diverse zone climatiche e di vegetazione. Mentre la bassa Val Passiria è conosciuta per il suo clima mite e la sua vegetazione mediterranea, la parte alta si contraddistingue per la sua natura aspra e selvaggia. E lì, dove la valle finisce, a 2.500 metri, in estate fioriscono interi prati di rododendri rossi: uno spettacolo da non perdere! Concedetevi delle incredibili vacanze nei nostri hotel a San Leonardo, il cuore della Valle. Appena fuori dal centro, gli appassionati di storia possono visitare la casa dove è nato Andreas Hofer, patriota che si batté per la libertà del Tirolo. Al maso Sandhof, che da qualche tempo è stato ristrutturato in un museo, è possibile visitare una mostra etnologica e un'area posteriore all'aperto, che attira in particolare i bambini, dove ricostruzioni di abitazioni tipiche, un forno dove viene cotto il pane contadino, le pecore al pascolo che vengono tosate con la forbice ricreano l'atmosfera dei tempi dei nonni. Merita una visita anche il cimitero storico francese, a due passi dal vostro hotel a San Leonardo, dove riposano gli uomini che nel novembre 1809 combatterono un'ultima battaglia con i difensori della libertà del Tirolo. I masi storici, risalenti al 13. secolo, sono un altro dei tesori di questa terra. Risalgono a un accordo tra contadini e signori, datato 1200-1300, secondo il quale i primi erano esonerati dal pagamento delle tasse e potevano girare armati, ma in cambio, se necessario, dovevano salire a cavallo e difendere il feudatario. Questo tipo di maso si trova circa undici volte in Val Passiria. Per godere di un panorama irripetibile, potrete facilmente raggiungere la Chiesetta di sant'Ippolito dal vostro hotel a San Leonardo, posizionata a 1000 m nel comune di Glaiten. Un altro luogo molto noto sono le rovine di Castel Giovo, costruito nel 1250, che fu il domicilio dei signori della Val Passiria.

Highlights

  • Museo Passiria: casa natale di Andreas Hofer 
  • la chiesetta di Sant'Ippolito, a 1000 m, nel comune di Glaiten
  • 11 Schildhöfe “masi degli scudieri” del 13. secolo
  • escursioni e mountain biking nel Gruppo di Tessa


 

Foto & Video

Aggiungi a preferiti 0 Hotel >

L´Hotel è stato aggiunto alla Sua lista.

Create la lista degli hotel preferiti e cliccate su "richiedi"

Richiesta non vincolante: